Chi sono

Sono nato nel 1959 in una Roma provinciale e ignorante. Basti pensare che per scoprire le bellezze della mia città, a 12 anni sono emigrato in Messico dove qualcuno me l'ha raccontata.

Ci sono rimasto 10 anni in Messico, e più che frequentare l'università con miseri risultati, me ne andavo a zonzo nei dintorni della città, peraltro bellissimi, oppure mi trastullavo con la chitarra e con il mio amore incompreso per il blues.

Nel 1981 sono tornato in Italia ed ho vissuto come straniero in patria per un bel po', fino a quando mi sono trovato un lavoro serio. Ed è stato proprio il mio lavoro a portarmi in diversi paesi ed a farmi vivere esperienze a volte controverse ed a volte meravigliose, ricche dei contrasti del mondo.

Nel 1996 ho di nuovo lasciato l'Italia per andare a vivere in Francia, e da lì in Marocco. Ma poi arriva il momento in cui ci si ferma, complice la famiglia, e dal 2001 sono a Roma, città che ora conosco ed amo profondamente. Oltre questo, ho cominciato a dipingere a seguito di un sogno, ho scritto romanzi annotando i miei sogni, ho scritto poesie sognando di trascendere me stesso. Credo che occorra essere fedeli ai sogni. Per questo ora sono qui, e spero di esserci ancora per un bel po'.

Altro? Sì. Sono amante della buona musica ed un buon collezionista di dischi in vinile. Ho una chitarra bellissima che non suono più da anni, rimpiango di non saper cantare come Carl Anderson e se potessi ricominciare da capo, imparerei a suonare il contabasso come Ray Brown.

Ma non si può, e sono qui, a riempire il mondo con la mia voglia di cambiarlo...